Questo sito utilizza unicamente cookie tecnici (cookie di sessione, analytics e cookie di funzionalità).
Per saperne di più e per negare il consenso all’utilizzo dei cookie, clicca qui

Di seguito, tutti i passaggi da seguire per richiedere il risarcimento diretto.

In aggiunta, trovi un riepilogo dei casi in cui non si può applicare il risarcimento diretto corredata da una sintesi delle caratteristiche della procedura ordinaria di risarcimento.

Come avviare una richiesta di risarcimento diretto

Se ritieni di aver ragione o parzialmente ragione, compila i 2 moduli necessari alla richiesta di risarcimento diretto: il modulo blu di constatazione amichevole e l’apposito modulo per la richiesta di risarcimento danni, che trovi insieme ai documenti forniti dal tuo agente Zurich al momento della stipula del contratto rca.
Inserisci accuratemente tutte le informazioni richieste nei moduli. (leggi menù sotto)
Invia la richiesta alla tua agenzia, nel modo che preferisci: con raccomandata postale A/r, fax, telegramma o e-mail.

Richiesta di risarcimento per danni al conducente

Inserisci accuratamente i seguenti dati:

  • i nomi degli assicurati
  • le targhe dei due veicoli coinvolti
  • la denominazione delle rispettive imprese
  • la descrizione delle circostanze e delle modalita' del sinistro
  • le generalita' di eventuali testimoni
  • l'indicazione dell'eventuale intervento degli Organi di polizia
  • il luogo, i giorni e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili per la perizia diretta ad accertare l'entita' del danno
Richiesta di risarcimento per danni ai trasportati

Se al momento del sinistro in auto erano presenti dei passeggeri che potrebbero aver subito danni a cose o lesioni personali come conseguenza dell’urto, dovrai indicarlo nella denuncia.
L’art. 141 del Codice delle Assicurazioni, pone, a carico della compagnia di assicurazioni del veicolo che li trasportava, l’obbligo di risarcire i danni subiti dai trasportati.
Nel caso si verifichi questa situazione, ogni danno sarà risarcito dalla tua compagnia, previa presentazione di richiesta di risarcimento completa di tutta la documentazione utile a definirne la gravità delle lesioni: documenti del pronto soccorso, certificati medici, esami diagnostici, radiografie, eventuale relazione medico-legale di parte.

Compilare il Modulo Blu

E’ sempre bene avere almeno due copie in auto e non riempire il Modulo fino a quando l’effetto di choc legato all’incidente non è passato.
Per comodità, la persona che fornisce il Modulo Blu diventa il veicolo A.
Le caselle da 1 a 5 riguardano le informazioni di carattere generale (luogo, data, presenza di feriti).
Le caselle dal numero 6 a 11 e il 14 riguardano il tuo veicolo.
La casella 13 permette di realizzare un disegno dell’incidente.
Occorre essere più chiari e pragmatici possibile.
Osservazioni: non dimenticare di compilare questa casella anche se non hai nulla di particolare da segnalare


Scopri maggiori dettagli su come si compila il modulo blu »

Quando la procedura di risarcimento diretto non si applica
  • se nel sinistro risultano coinvolti più di due veicoli a motore
  • in assenza di collisione materiale tra i due veicoli
  • se il sinistro è avvenuto all’estero
  • se il sinistro è avvenuto con veicoli immatricolati all’estero
  • se nel sinistro viene coinvolto un ciclomotore sprovvisto di nuova targa
  • nel caso di danni fisici gravi al conducente

In questi casi, si applica la procedura ordinaria (art.148 del Codice delle Assicurazioni), che prevede che la richiesta di risarcimento vada inoltrata all'assicuratore del veicolo ritenuto responsabile del sinistro.

 

La procedura ordinaria

Se l'incidente rientra in uno dei casi elencati sopra per i quali si applica la procedura ordinaria, rivolgi la richiesta di risarcimento all'assicuratore del veicolo ritenuto responsabile.
Tale richiesta deve essere inviata tramite raccomandata A/r e, per essere completa, deve contenere:

  • le targhe dei veicoli coinvolti
  • i nomi degli assicurati
  • le denominazioni delle Compagnie
  • la data del sinistro
  • le generalità di eventuali testimoni
  • l’eventuale intervento delle forze dell’ordine
  • la descrizione delle circostanze e delle modalità del sinistro
  • il luogo, i giorni e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili per la perizia diretta ad accertare l'entità del danno
  • il codice fiscale degli aventi diritto al risarcimento
  • una copia del Modulo Blu, qualora presente
  • l'età, l'attività ed il reddito del danneggiato
  • l'entità delle lesioni subite
  • la dichiarazione circa la spettanza o meno di prestazioni da parte di Istituti che gestiscono assicurazioni sociali obbligatorie (Inps, Inail, etc)
  • l'attestazione medica comprovante l'avvenuta guarigione, con o senza postumi permanenti permanenti