Path
On the road, con prudenza.

Le cautele prima di partire e durante la guida

Basta una semplice distrazione o una superficialità, prima di mettersi in auto o durante la guida, per causare uno spiacevole incidente: l’attenzione di ogni automobilista contribuisce alla sicurezza sulle strade.

Prima di mettersi in viaggio

Controlla il veicolo prima di partire con un check-up in officina per verificare l’efficienza del tuo mezzo, in particolare:

  • ruote e pneumatici (usura e integrità, pressione, verifica ruota di scorta)
  • ammortizzatori (scarichi rendono instabile il veicolo in curva e in frenata), sterzo (“gioco” o vibrazioni sono indice di problemi) e impianto frenante (usura pastiglie e livello liquido)
  • il funzionamento di tutte le luci
  • l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli

Verifica di avere in auto un gilet catarifrangente omologato e il triangolo di segnalazione, oltre a una torcia; non sovraccaricare il veicolo e disponi i bagagli senza lasciare oggetti non fissati nell’abitacolo. Per specifiche esigenze di trasporto, assicurati che il tuo veicolo sia attrezzato con gli strumenti di protezione passiva adatta per i tuoi passeggeri.

 

Ricordati infine di fare un check su tutti i documenti che devi avere in auto con te:

- patente di guida in corso di validità

- libretto e certificato di proprietà del veicolo

- certificato di assicurazione con i dati della polizza

- modello di Constatazione amichevole di incidente (Modulo Blu)

- Carta verde internazionale

Viaggi con bambini?

La normativa per i dispositivi di ritenuta (ovetti, seggiolini, ecc.) è molto articolata e cambia anche frequentemente (di ottobre 2018 con cui entra in vigore l'obbligo dei dispositivi anti-abbandono): assicurati, in base all'età e al peso del bambino, di avere lo strumento corretto.

Devi trasportare animali?

Anche per il trasporto di animali domestici in auto vi sono severe e specifiche normative (v. art. 169 del CdS): oltre ai documenti del tuo passeggero, porta dell'acqua per dissetarlo durante il viaggio, assicura un ricircolo d'aria nell'abitacolo (evitando quella condizionata) e pianifica qualche sosta durante il viaggio.

Al volante in sicurezza

Per un viaggio sicuro, durante la guida, l’attenzione deve essere focalizzata sulle condizioni del traffico e del meteo, oltre che sulle proprie condizioni psicofisiche:

 

  • prima di partire, regola sedilepoggiatesta e specchietti retrovisori per assicurarti il migliore comfort di guida e la migliore visibilità possibile;

  • bevi molta acqua, anche durante il viaggio, e non esagerare con sostanze stimolanti come caffè e thè; l’aria condizionata è sicuramente utile, senza abusarne;

  • mai mettersi al volante sotto l’effetto di alcol: anche in modeste quantità, questo è incompatibile con la guida: evita quindi di bere alcolici prima di affrontare un viaggio; guidando con un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi per litro, si commette un reato severamente sanzionato (con ammende fino a 6000 euro, sospensione della patente e – nei casi più gravi – revoca di questa, arresto fino a 1 anno e confisca del veicolo), ma i primi effetti negativi dell’alcol si riscontrano già con valori di 0,2 g/litro;

  • non sottovalutare la stanchezza e il pericolo di un colpo di sonno: l'eccessiva sonnolenza è causa di un quinto degli incidenti stradali e soprattutto di quelli mortali in autostrada; se ti senti assonnato fermati subito: un sonnellino di 20 minuti e un caffè prima di ripartire ti ridaranno un po’ di autonomia;

  • anche con auricolare o vivavoce (uniche forme consentite dal CdS), limita al massimo l’utilizzo del cellulare: è sempre una fonte di distrazione dalla guida;

  • per le autovetture, luci di posizione e fari anabbaglianti devono essere accesi anche di giorno in autostrada e sulle strade extraurbane principali; anche in città per i veicoli a due ruote;

  • mantieni sempre la distanza di sicurezza da chi precede: tieni in considerazione, oltre alla prontezza dei riflessi,la velocità (lo spazio di frenata quadruplica con il raddoppiare della velocità), la visibilità, le condizioni del traffico e dell’asfalto, quelle del meteo, lo stato di efficienza della tua auto e il suo carico;

  • in caso di nebbia, fondamentale è diminuire la velocità e rendersi visibili: accendi gli anabbaglianti anche di giorno oltre ovviamente ai fendinebbia, se l’auto ne è dotata, e alle luci posteriori antinebbia; evita sorpassi nelle strade a singola carreggiata;

  • in caso di pioggia, mantieni una velocità moderata, evitando manovre brusche e improvvise, sia in accelerazione o decelerazione, sia come sterzate; in caso di aquaplaning, non frenare, ma mantieni la direzione del volante costante per tutta la durata del fenomeno;

  • in caso di neve, oltre ad utilizzare i dispositivi adatti (catene o gomme da neve), limita la velocità per metterti in condizioni di dover frenare il meno possibile (si rischia di bloccare i pneumatici), usando piuttosto il freno motore;

  • nell’eventualità di una sosta di emergenza, segnala il veicolo fermo a bordo carreggiata con il triangolo e le luci di emergenza, indossa il gilet catarifrangente e fai scendere eventuali passeggeri, che dovranno accostarsi il più possibile al margine destro della carreggiata.
  •  

     

     

    Per tutti gli approfondimenti del caso, si rimanda alla ricca sezione Sicurezza stradale del sito dell’ACI (Automobile Club d’Italia).

    Zurich per te

    ZURICH PER TE
    Area Clienti
    Se non l'hai ancora fatto Registrati all'Area Clienti: tante informazioni e tanti servizi a portata di clic